farindola

L’abitato di Farindola giace lungo uno sperone collinoso che si affaccia sulla vallata dell’alto fiume Tavo difronte all’ingresso della Valle d’Angri: il tutto dominato dal massiccio del Gran Sasso che su questo versante si impone con l’alta cima del Monte Camicia. Il paese è famoso per il “Pecorino di Farindola”, presidio Slow Food, unico pecorino al mondo prodotto con caglio suino e la cui lavorazione è tradizionalmente affidata alle sole donne.

cascata_vitello_d'oroCi troviamo all’interno del Parco Nazionale del Gran Sasso Monti della Laga, una delle aree protette più estese e preziose d’Europa. Borghi antichi, siti archeologici, castelli, santuari, abbazie, chiesette rupestri, eremi e grotte costellano i sorprendenti paesaggi del Parco, una natura eccezionalmente ricca di foreste, sorgenti, cascate, praterie, altopiani, vertiginose creste e pareti rocciose. È un’immensa risorsa, fatta anche di artigianato, produzioni tipiche, enogastronomia e folklore. Agli escursionisti l’area offre itinerari molto diversi fra loro, spesso piacevoli anche in primavera avanzata e in autunno. I richiami per chi cammina, in questa zona del Parco, sono l’altopiano del Voltigno, il canyon del Vallone d’Angora, le bizzarre guglie dei Merletti e il selvaggio imbuto del Gravone, il canalone che incide il versante nord-orientale del Monte Camicia.

L’area faunistica in territorio di Rigopiano, località a pochi chilometri dal paese ma già a 1200 metri di altezza, consente di avvistare, fra gli altri animali, i camosci, reintrodotti in questa zona nel 1992. A Rigopiano sono presenti il rifugio Tito Acerbo e l’hotel Rigopiano dotato di una meravigliosa Spa geotermale aperta al pubblico. Salendo oltre Rigopiano in 10 minuti si raggiunge il valico di Vado di Sole oltre il quale inizia il vasto altopiano di Campo Imperatore, luogo imperdibile per i suoi scenari unici!

Gli arrampicatori troveranno inoltre in zona un numero incredibile di pareti attrezzate e vie di roccia molto frequentate dalle associazioni locali (associazione Vertigo a Penne) come da appassionati di altre regioni.

A pochi metri da Altrocanto troverete il centro informativo del Parco del Gran Sasso, con annesso museo del Camoscio d’Abruzzo, e poco oltre entrerete nella piazza del paese, con i suoi bar, l’alimentari, la banca, una farmacia, l’ufficio postale e la Casera Consortile per la vendita del Pecorino di Farindola.

Da Farindola è possibile raggiungere in auto senza fatica, attraversando suggestivi scenari montani, sia il versante teramano del Gran Sasso, per visitare il Santuario di San Gabriele o il paese di Castelli, famoso per le sue ceramiche artistiche, sia il versante aquilano, con i suoi magnifici paesi come Castel del Monte, Calascio, con la sua incredibile rocca, o Santo Stefano in Sessanio, piccola enclave medicea in terra d’Abruzzo. Da non dimenticare anche le vicine Penne, la città dei mattoni, e Loreto Aprutino, paese dell’olio dall’incantevole centro storico.

Un’ora di auto ci separa da Pescara, moderna città sulla costa, ricca di spiagge, ristoranti, negozi e piccoli accattivanti musei.